Soci al lavoro presso il Municipio di RotzoLa situazione post bellica del 1945 non era certo delle migliori; dopo cinque anni di sofferenze e di lutti era necessario continuare a vivere e per farlo occorreva inventarsi un lavoro. La necessità di lavorare e la mancanza di capitali per poter intraprendere delle iniziative private hanno indotto la popolazione di Rotzo ad adottare la cooperazione come forma di riscatto sociale e di sopravvivenza.

L'adesione alla Cooperativa fu massiccia se pensiamo che ben 110 erano i soci fondatori, a dimostrazione di quanto fosse necessario riprendere a lavorare ed a vivere normalmente. Si incominciò così a lavorare: il primo appalto fu assegnato dal Comune di Rotzo, per l'allargamento e la sistemazione di alcune strade in paese ed in montagna.

Ma le difficoltà erano sempre tante ed il lavoro scarso rispetto alle necessità, tanto che molti scelsero l'amara strada dell'emigrazione, tra questi anche il primo presidente della neonata Cooperativa.

Superate però le difficoltà degli anni Cinquanta, tutta l'Italia progredì sulla strada del benessere e verso gli anni sessanta si raggiunse una industrializzazione mai conosciuta prima; di questo favorevole andamento generale, il cosiddetto "boom economico", trasse vantaggio anche la nostra Cooperativa, che in quegli anni affrontò commesse importanti, quali la galleria di Arsiero e successivamente la strada del Tretto... Venne potenziato il parco macchine con l'acquisto di ruspe, scavatori e camion; in quegli anni i dipendenti erano circa quaranta.

Negli anni settanta e ottanta, sull'onda dello sviluppo edilizio che ha coinvolto l'Altopiano di Asiago, la Cooperativa ha realizzato a Rotzo diversi fabbricati condominiali turistici, che hanno permesso di diversificare ulteriormente la produzione.

I lavori stradali sono stati da sempre l'attività principale della Cooperativa, ma con il passare degli ultimi anni ad essi si sono aggiunte altre attività peculiari, quali il settore dei servizi (acquedotti, fognature, metanodotti). Queste scelte si sono rese necessarie per garantire una sempre più versatilità e vivacità d'impresa, con un costante sforzo di specializzazione e di diversificazione per il personale dipendente.

In risposta ad una sempre presente necessità di efficienza e di realizzazione dell'attività produttiva nell'aprile 2000 è stata inaugurata la nuova sede sociale in frazione Castelletto di Rotzo, un grande magazzino di circa 1400 mq su due livelli con annessi uffici direzionali, amministrativi e tecnici.

Negli ultimi anni la nostra Cooperativa è ben salda nella sua posizione di mercato, mantenendo costante il livello di occupazione ed il volume degli affari ed investendo continuamente in attrezzature ed immobili. E' motivo di orgoglio e speranza che i sacrifici di quanti hanno preceduto non vadano dispersi nel nulla ma rimangano nella nostra Cooperativa sotto forma di stabilità finanziaria, di esperienza, di buon nome e stima nel mercato, valori questi inestimabili ed indispensabili per poter guardare al futuro con serenità e fiducia.

ELENCO SOCI FONDATORI (201 Kb)                          1° CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE (53 Kb)